CONSERVAZIONE
INTONACI DI TRADIZIONE
APPARATI DECORATIVI IN STUCCO
DECORAZIONE DI INTERNI
CONSULENZA TECNICA
INTERVENTI REALIZZATI
CONSERVAZIONE E RESTAURO
MARMORINI NATURALI TRADIZIONALI
STUCCHI E ORNATI
DECORAZIONI DI INTERNI
CHI SIAMO
CONTATTI
ATTIVITA’ FORMATIVE
OPPORTUNITA’ LAVORATIVE
CREDITS
Uni.S.Ve.
Unione Stuccatori Veneziani

Nella tradizione veneziana lo stuccatore era l'artigiano che, lavorando a fianco dell'architetto, degli scal- pellini, pittori, falegnami, terrazzieri e tappezzieri, realizzava le decorazioni e le finiture di ogni edificio. Unione Stuccatori Veneziani nasce nel 2001 come l'unione di un gruppo di artigiani - stuccatori, discepoli del maestro veneziano Mario Fogliata, con l'intento di sostenere e mantenere viva questa professione quasi dimenticata. Da qui la scelta netta di utilizzare solo i materiali e le tecniche della tradizione, scartando qualsiasi prodotto di derivazione industriale e premiscelato, ma non rinunciando alla ricerca e sperimentazione su materiali e tecniche tradizionali.
Oggi Uni.S.Ve. Srl è organizzata in tre sezioni, con specializzazioni e operatori specifici: la sezione stucchi e intonaci di tradizione, la sezione conservazione e restauro, la sezione decorazione d'interni.

Lo Stucco
Intonaco di tradizione

Il marmorino ha origini antichissime, già conosciuto dai greci, è molto diffuso nell’antica Roma: ad esso si riferiscono Vitruvio e Plinio, quando parlano di “albarium opus”, cioè stucco, intonaco bianco.
Lo stucco forte o marmorino sono composti da una miscela variabile di calce aerea stagionata e polveri di marmo che nelle mani dello stuccatore prende forma per diventare una superficie levigata simile al marmo, dipinta ad affresco, con decorazioni, fregi e fasce a rilievo, con stucchi, cornici, lesene ed elementi architettonici o figurativi.
La conoscenza dell’arte dello stucco e delle tecniche tradizionali di esecuzione di intonaci di calce, di affreschi, di marmorini e di decorazioni e fregi a rilevo è necessaria per affrontare correttamente la manutenzione, il restauro e la conservazione del patrimonio storico artistico.

Conservazione
Principio minimo intervento

La strategia progettuale di un intervento di restauro basato sul criterio del “minimo intervento”, su un oggetto o un edificio, mira alla conservazione e al massimo mantenimento della struttura e dei materiali originali che lo definiscono: tale principio vuole “facilitare la lettura” del manufatto oggetto di intervento. La Carta del Restauro del 1972 all’art. 4 recita, “s’intende per restauro qualsiasi intervento volto a mantenere in efficienza, a facilitare la lettura e a trasmettere integralmente al futuro le opere”.
Quindi uno degli obiettivi del restauro conservativo è quello di far leggere, se possibile, l’opera nelle sue diverse forme e in tutta la sua complessità, per comprendere la storia e il valore di cui è portatrice. Oltre alla conservazione, l’obiettivo diventa quello di svelare la natura dell’oggetto nelle sue fasi storiche, mostrandone le stratificazioni e le trasformazioni.


Collaborazioni
Artigiani a venezia

Abbiamo trasformato la nostra precedente homepage, in uno spazio dinamico che giorno dopo giorno cambia, si aggiorna e si arricchisce di nuovi contributi, esperienze, informazioni o proposte. Non è più una pagina solo nostra, ma anche di molti altri artigiani, restauratori, architetti e professionisti indipendenti, che condividono il nostro modo di pensare e operare e che lavorano nel territorio veneziano, a volte insieme a noi, in campi paralleli o simili al nostro. Queste pagine sono a disposizione per pubblicare altre esperienze, proposte o informazioni di artigiani e professionisti che anche se non conosciamo, affrontano temi o raccontano esperienze interessanti e vicine agli argomenti trattati in queste pagine.
Il dizionario di belle arti di Eugene Delacroix
Breve recensione del libro
Il dizionario di belle arti di Eugene Delacroix

Il libro "Il dizionario di belle arti di Eugene Delacroix" edito da il Prato nella Collana Il Laboratorio dell'Arte, è opera di Silvia Bordini, Professore all'università la Sapienza di Roma di Storia dell'arte contemporanea e di Storia delle Tecniche artistiche.

L’autrice, attraverso questo libro, si propone come aiuto ad una più lineare e comprensibile lettura del Diario di Eugène Delacroix (Saint-Maurice, 26 aprile 1798 – Parigi, 13 agosto 1863), artista e pittore frances[...]Continua a leggere

Jacopo Bassano e l'inganno dell'occhio
Mostra a Bassano per il cinquecenenario della nascita
Jacopo Bassano e l'inganno dell'occhio

In questi giorni comincia, presso il Museo Civico di Bassano, la prima di tre importanti esposizioni organizzate per celebrare i 500 anni dalla nascita di Jacopo Da Ponte. La data di nascita del pittore è incerta tra il 1510 e il 1512 e i festeggiamenti per il cinquecentenario durante questi tre anni continueranno con una serie d'iniziative ed eventi nel tentativo di affrontare tutti gli aspetti legati alla conoscenza dell'artista, dall'attività giovanile fino alla fase finale della sua produzione, svolta in collaborazione con i figli. La Mostra, in corso fino al 13 giugn[...]Continua a leggere

Linee e colori
Decorazioni murali
Linee e colori

di Silvia Costantini

La caratteristica distintiva di queste opere di decorazione murale, sia esterne che interne, è il particolare uso di linee forti e marcate associate a campi di colore omogenei per la rappresentazione di forme e figure. Le decorazioni sono realizzate con colori acrilici, mediante l'uso del pennello, direttamente sulle pareti o su supporti in legno di immediata successiva collocazione. La motivazione dell’uso dell’acrilico è dettata dall’assenza di sostan[...]Continua a leggere

Corso di Pittura d’ornamento: finto marmo, finto legno e trompe-l’oeil
Fondazione Villa Fabris a Thiene. Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio
Corso di Pittura d’ornamento: finto marmo, finto legno e trompe-l’oeil

Da lunedì 22 a venerdì 26 marzo presso il Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio a Thiene, si svolgerà un corso di pittura d’ornamento con esecuzione di finti marmi, finti legni e decorazioni a trompe-l’oeil. Il corso sarà tenuto da Pietro Comin, maestro decoratore di Jouy Aux. Il corso intensivo tecnico e pratico avrà una durata di 40 ore.

Le decorazioni ad imitazione del legno e del marmo appaiono sin dall’antichità sia su muratura che su tela, che su legno, soprattutto negli arredi come altari, colonnati, frontoni [...]Continua a leggere

Cima da Conegliano
Mostra a Conegliano sul pittore presso Palazzo Sarcinelli
Cima da Conegliano

Dal 26 Febbraio 2010 al 2 Giugno 2010 a Conegliano, presso Palazzo Sarcinelli, si svolgerà una mostra sul pittore Giovanni Battista Cima da Conegliano (Conegliano, 1459/1460 – 1517/1518), che presenta un insieme con più di 40 opere, provenienti dai più importanti musei del mondo, dalla National Gallery di Londra alle Gallerie dell’Accademia di Venezia. L'esposizione prodotta e organizzata da Artematica, è curata da Giovanni Carlo Federico Villa, coadiuvato da un comitato scie[...]Continua a leggere

Forum Italiano Calce
Portale web sulla calce in architettura e restauro
Forum Italiano Calce

Forumcalce.it è il "portale della calce", come definito nella presentazione del sito, organo del Forum Italiano Calce. "Il Forum Italiano Calce è un luogo d'incontro per tutti coloro che studiano, producono, utilizzano la calce in architettura e nel restauro. Il Forum Italiano Calce promuove, nel pubblico interesse e senza fini di lucro, lo sviluppo di esperienze e di conoscenza dell'impiego della calce nel costruito."

Il sito appare molto complet[...]Continua a leggere

Caravaggio
Mostra a Roma alle Scuderie del Quirinale
Caravaggio

Si inaugura in questi giorni la più importante mostra su Michelangelo Merisi, in corso dal 20 febbraio al 13 giugno 2010 presso le Scuderie del Quirinale. Alla mostra di Roma, organizzata in occasione del IV centenario della morte dell'artista, ne seguiranno altre due a Firenze e Rimini: la prima Caravaggio e i Caravaggeschi a Firenze, dal 22 maggio agli Uffizi e alla Palatina di Palazzo Pitti e una seconda <[...]Continua a leggere

Doratura di porte e sovraporte
Intervento presso Cà Mainella a Venezia. Tecnica di doratura a missione
Doratura di porte e sovraporte

Nonostante la tecnica a guazzo sia la più antica e la più diffusa, per realizzare la doratura di sovraporta, presso un'abitazione privata al primo piano di Cà Mainella a Venezia, abbiamo ritenuto opportuno usare per praticità la tecnica a missione. Questa tecnica era già usata nei dipinti medievali per dorare le zone più minute, ad esempio aureole, astri ecc., ma oggi è molto usata anche per cornici e mobili, nonché per stucchi decorativi. A differenza della doratura a guazzo, che richiede più passaggi, precisione e abilit&agrav[...]Continua a leggere

Pagina 11 di 18 < [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 ] > >>
  UNI.S.VE. S.r.l. - Unione Stuccatori Veneziani - PI 03802540272 - Dorsoduro 1149/A Venezia