CONSERVAZIONE
INTONACI DI TRADIZIONE
APPARATI DECORATIVI IN STUCCO
DECORAZIONE DI INTERNI
CONSULENZA TECNICA
INTERVENTI REALIZZATI
CONSERVAZIONE E RESTAURO
MARMORINI NATURALI TRADIZIONALI
STUCCHI E ORNATI
DECORAZIONI DI INTERNI
CHI SIAMO
CONTATTI
ATTIVITA’ FORMATIVE
OPPORTUNITA’ LAVORATIVE
CREDITS
Uni.S.Ve.
Unione Stuccatori Veneziani

Nella tradizione veneziana lo stuccatore era l'artigiano che, lavorando a fianco dell'architetto, degli scal- pellini, pittori, falegnami, terrazzieri e tappezzieri, realizzava le decorazioni e le finiture di ogni edificio. Unione Stuccatori Veneziani nasce nel 2001 come l'unione di un gruppo di artigiani - stuccatori, discepoli del maestro veneziano Mario Fogliata, con l'intento di sostenere e mantenere viva questa professione quasi dimenticata. Da qui la scelta netta di utilizzare solo i materiali e le tecniche della tradizione, scartando qualsiasi prodotto di derivazione industriale e premiscelato, ma non rinunciando alla ricerca e sperimentazione su materiali e tecniche tradizionali.
Oggi Uni.S.Ve. Srl è organizzata in tre sezioni, con specializzazioni e operatori specifici: la sezione stucchi e intonaci di tradizione, la sezione conservazione e restauro, la sezione decorazione d'interni.

Lo Stucco
Intonaco di tradizione

Il marmorino ha origini antichissime, già conosciuto dai greci, è molto diffuso nell’antica Roma: ad esso si riferiscono Vitruvio e Plinio, quando parlano di “albarium opus”, cioè stucco, intonaco bianco.
Lo stucco forte o marmorino sono composti da una miscela variabile di calce aerea stagionata e polveri di marmo che nelle mani dello stuccatore prende forma per diventare una superficie levigata simile al marmo, dipinta ad affresco, con decorazioni, fregi e fasce a rilievo, con stucchi, cornici, lesene ed elementi architettonici o figurativi.
La conoscenza dell’arte dello stucco e delle tecniche tradizionali di esecuzione di intonaci di calce, di affreschi, di marmorini e di decorazioni e fregi a rilevo è necessaria per affrontare correttamente la manutenzione, il restauro e la conservazione del patrimonio storico artistico.

Conservazione
Principio minimo intervento

La strategia progettuale di un intervento di restauro basato sul criterio del “minimo intervento”, su un oggetto o un edificio, mira alla conservazione e al massimo mantenimento della struttura e dei materiali originali che lo definiscono: tale principio vuole “facilitare la lettura” del manufatto oggetto di intervento. La Carta del Restauro del 1972 all’art. 4 recita, “s’intende per restauro qualsiasi intervento volto a mantenere in efficienza, a facilitare la lettura e a trasmettere integralmente al futuro le opere”.
Quindi uno degli obiettivi del restauro conservativo è quello di far leggere, se possibile, l’opera nelle sue diverse forme e in tutta la sua complessità, per comprendere la storia e il valore di cui è portatrice. Oltre alla conservazione, l’obiettivo diventa quello di svelare la natura dell’oggetto nelle sue fasi storiche, mostrandone le stratificazioni e le trasformazioni.


Collaborazioni
Artigiani a venezia

Abbiamo trasformato la nostra precedente homepage, in uno spazio dinamico che giorno dopo giorno cambia, si aggiorna e si arricchisce di nuovi contributi, esperienze, informazioni o proposte. Non è più una pagina solo nostra, ma anche di molti altri artigiani, restauratori, architetti e professionisti indipendenti, che condividono il nostro modo di pensare e operare e che lavorano nel territorio veneziano, a volte insieme a noi, in campi paralleli o simili al nostro. Queste pagine sono a disposizione per pubblicare altre esperienze, proposte o informazioni di artigiani e professionisti che anche se non conosciamo, affrontano temi o raccontano esperienze interessanti e vicine agli argomenti trattati in queste pagine.
Giorgione 1510 - 2010
La Mostra a Castefranco Veneto
Giorgione 1510 - 2010

Oggi, 12 Dicembre 2009 comincia a Castelfranco Veneto, presso il Museo Casa Giorgione, la mostra sul pittore Giorgio da Castelfranco detto il Giorgione (Castelfranco Veneto 1477/78 - Venezia 1510). La mostra antologica, organizzata per i 500 anni dalla morte dell'artista, è probabilmente tra le più complete mai realizzate fino ad ora, unica nel panorama attuale, per i contributi dei più grandi musei europei, dall’Ermitage di San Pietroburgo agli Uffizi di Firenze, dalla National [...]Continua a leggere

Ca’ Bernardo, San Polo, Venezia
Gazebo metafisico in cellula gotica
Ca’ Bernardo, San Polo, Venezia

Di Giuseppe Trolese stuccatore

La decorazione a stucco negli anni intorno alla metà del 1700 a Venezia attraversa un periodo di transizione tra i fasti del barocco e l’affermarsi dello stile neoclassico al crepuscolo della repubblica. La relativa semplificazione degli apparati è stata talvolta interpretata come un’involuzione tecnica verificatasi dopo le generazioni di Stazio e Tencalla e a volte come il risultato di committenze dalle possibilità economiche più modeste. Tuttavia contesti anche minori, se presi in considerazione, risultano ad u[...]Continua a leggere

Visita al Salone del Restauro dei beni culturali a Venezia
Venerdì 4 dicembre 2009
Visita al Salone del Restauro dei beni culturali a Venezia

Oggi abbiamo visitato Restaura, il Salone del Restauro dei beni culturali e la XIII edizione di bbcc EXPO, il Salone dei beni e delle attività culturali, entrambi in corso fino a sabato 5 dicembre presso il Terminal Passeggeri di Venezia. 

L'arrivo alla Fiera è rapido e abbastanza comodo, grazie al servizio navetta da Piazzale Roma ogni 10 minuti, nonostante la pioggia. Il salone (ingresso gratuito con o[...]Continua a leggere

Marmorino monostrato esterno
Intonaco di calce aerea e polvere di marmo: la durata a Venezia dal 2001 al 2009
Marmorino monostrato esterno

Nel 2001 l'Unione Stuccatori Veneziani ha realizzato gli intonaci in marmorino naturale tradizionale monostrato su due facciate di una casa da stazio seicentesca in fondamenta de le Procuratie a Venezia Dorsoduro 2431 e il restauro di intonaco in calce e sabbia seicentesco sulla terza facciata. Il marmorino, in spessore dal mattone, è stato realizzato, senza aggiunta di terre naturali, nel colore avorio della calce e della polvere di marmo, con andamento "a man tonda" seguendo la tessitura della muratura ed è stato lisciato a fresco e a sapone. L'intonaco realizzato durante l'[...]Continua a leggere

Corso di Tecnica del marmorino
Fondazione Villa Fabris a Thiene. Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio
Corso di Tecnica del marmorino

Dal 14 al 18 dicembre 2009 presso il Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio a Thiene, si svolgerà il corso di Marmorino tenuto dallo stuccatore di San Vito, Renato Bison. Il corso intensivo tecnico e pratico avrà una durata settimanale di 40 ore dal lunedì al venerdì. 

Il marmorino, l’intonaco a calce e polvere di marmo tirato a lucido, è noto fin dall’antichità. Quasi perenne in lucentezza e colore, offre una vasta gamma di possibilità crea[...]Continua a leggere

bbcc EXPO e Restaura a Venezia
XIII Salone dei beni e delle attività culturali e il V salone del restauro dei beni culturali
bbcc EXPO e Restaura a Venezia

La prossima settimana, da giovedì 3 a sabato 5 dicembre si svolgerà la quinta edizione di Restaura il Salone del Restauro dei beni culturali e la tredicesima edizione di bbcc EXPO il Salone dei beni e delle attività culturali, presso il Terminal Passeggeri di Venezia. Dopo l'edizione dello scorso anno svoltasi a Verona, con un minore afflusso di visitatori, Restaura e bbcc EXPO tornano in nuovo a Venezia, sede forse più adeguata vista la realtà di Venezia e la sua tradizione di restauro e artigianato. L'ingresso è gratuito con orario dalle 9.30[...]Continua a leggere

Manoscritto Anonimo del XVI secolo
Gli intonaci antichi raccontati nei trattati di architettura. quarta parte
Manoscritto Anonimo del XVI secolo

Estrapoliamo da un manoscritto presente nella Biblioteca Marciana di Venezia, di autore anonimo e datato circa XVI secolo, la quarta di una serie di citazioni dai trattati antichi di architettura. Attraverso la ricerca in queste fonti riscopriamo alcune ricette di intonaci con indicazioni sulla loro composizione e applicazione; pensiamo infatti che mediante un confronto tra queste fonti e le metodologie tradizionali ora in uso, sia possibile approfondire le diverse e innumerevoli tipologie e varianti di un impasto e le varie tecniche esecutive utilizzate in passato e realizzabili oggi,[...]Continua a leggere

Corso di Forgiatura di ornamenti in metallo
Fondazione Villa Fabris a Thiene. Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio
Corso di Forgiatura di ornamenti in metallo
Dal 30 Novembre al 4 dicembre 2009 presso il Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio a Thiene, si svolgerà il corso di Forgiatura di elementi decorativi in metallo tenuto da Gabriele Curtolo, fabbro d’arte di Silea (provincia di Treviso). Il corso intensivo tecnico e pratico avrà una durata di 40 ore dal lunedì al venerdì. 
Il fabbro d’arte ha segnato ogni stile della storia dell’architettura con forme espressive e decorazioni che gli sono p[...]Continua a leggere
Pagina 14 di 18 < [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 ] > >>
  UNI.S.VE. S.r.l. - Unione Stuccatori Veneziani - PI 03802540272 - Dorsoduro 1149/A Venezia