CONSERVAZIONE
INTONACI DI TRADIZIONE
APPARATI DECORATIVI IN STUCCO
DECORAZIONE DI INTERNI
CONSULENZA TECNICA
INTERVENTI REALIZZATI
CONSERVAZIONE E RESTAURO
MARMORINI NATURALI TRADIZIONALI
STUCCHI E ORNATI
DECORAZIONI DI INTERNI
CHI SIAMO
CONTATTI
ATTIVITA’ FORMATIVE
OPPORTUNITA’ LAVORATIVE
CREDITS
Uni.S.Ve.
Unione Stuccatori Veneziani

Nella tradizione veneziana lo stuccatore era l'artigiano che, lavorando a fianco dell'architetto, degli scal- pellini, pittori, falegnami, terrazzieri e tappezzieri, realizzava le decorazioni e le finiture di ogni edificio. Unione Stuccatori Veneziani nasce nel 2001 come l'unione di un gruppo di artigiani - stuccatori, discepoli del maestro veneziano Mario Fogliata, con l'intento di sostenere e mantenere viva questa professione quasi dimenticata. Da qui la scelta netta di utilizzare solo i materiali e le tecniche della tradizione, scartando qualsiasi prodotto di derivazione industriale e premiscelato, ma non rinunciando alla ricerca e sperimentazione su materiali e tecniche tradizionali.
Oggi Uni.S.Ve. Srl è organizzata in tre sezioni, con specializzazioni e operatori specifici: la sezione stucchi e intonaci di tradizione, la sezione conservazione e restauro, la sezione decorazione d'interni.

Lo Stucco
Intonaco di tradizione

Il marmorino ha origini antichissime, già conosciuto dai greci, è molto diffuso nell’antica Roma: ad esso si riferiscono Vitruvio e Plinio, quando parlano di “albarium opus”, cioè stucco, intonaco bianco.
Lo stucco forte o marmorino sono composti da una miscela variabile di calce aerea stagionata e polveri di marmo che nelle mani dello stuccatore prende forma per diventare una superficie levigata simile al marmo, dipinta ad affresco, con decorazioni, fregi e fasce a rilievo, con stucchi, cornici, lesene ed elementi architettonici o figurativi.
La conoscenza dell’arte dello stucco e delle tecniche tradizionali di esecuzione di intonaci di calce, di affreschi, di marmorini e di decorazioni e fregi a rilevo è necessaria per affrontare correttamente la manutenzione, il restauro e la conservazione del patrimonio storico artistico.

Conservazione
Principio minimo intervento

La strategia progettuale di un intervento di restauro basato sul criterio del “minimo intervento”, su un oggetto o un edificio, mira alla conservazione e al massimo mantenimento della struttura e dei materiali originali che lo definiscono: tale principio vuole “facilitare la lettura” del manufatto oggetto di intervento. La Carta del Restauro del 1972 all’art. 4 recita, “s’intende per restauro qualsiasi intervento volto a mantenere in efficienza, a facilitare la lettura e a trasmettere integralmente al futuro le opere”.
Quindi uno degli obiettivi del restauro conservativo è quello di far leggere, se possibile, l’opera nelle sue diverse forme e in tutta la sua complessità, per comprendere la storia e il valore di cui è portatrice. Oltre alla conservazione, l’obiettivo diventa quello di svelare la natura dell’oggetto nelle sue fasi storiche, mostrandone le stratificazioni e le trasformazioni.


Collaborazioni
Artigiani a venezia

Abbiamo trasformato la nostra precedente homepage, in uno spazio dinamico che giorno dopo giorno cambia, si aggiorna e si arricchisce di nuovi contributi, esperienze, informazioni o proposte. Non è più una pagina solo nostra, ma anche di molti altri artigiani, restauratori, architetti e professionisti indipendenti, che condividono il nostro modo di pensare e operare e che lavorano nel territorio veneziano, a volte insieme a noi, in campi paralleli o simili al nostro. Queste pagine sono a disposizione per pubblicare altre esperienze, proposte o informazioni di artigiani e professionisti che anche se non conosciamo, affrontano temi o raccontano esperienze interessanti e vicine agli argomenti trattati in queste pagine.
Il ciclo della calce
Gli intonaci della tradizione. terza parte
Il ciclo della calce

“Vi è del magico nel cogliere un sasso dalla terra, cuocerlo e demolirlo al fuoco, renderlo plastico con l'acqua, lavorarlo secondo volontà e riottenerlo solido grazie all'influsso dell'aria” da "Della Natura" di Empedocle. 

Riferendosi alla preparazione e all'uso della calce, il filosofo, poeta e scienziato greco, introduce per la prima volta quello che oggi chiamiamo “ciclo della calce”. E' un processo completo perfettamente descritto da Empedocle: "Vi è del magico nel cogliere un sasso dalla terra, cuocerlo e demolirlo al fuo[...]Continua a leggere

Caravaggio, Lotto, Ribera
Quattro secoli di capolavori dalla Fondazione Longhi a Padova
Caravaggio, Lotto, Ribera

Inizia oggi giovedì 19 novembre 2009, a Padova presso i Musei Civici agli Eremitani, nelle Sale delle esposizioni temporanee, la mostra "Caravaggio Lotto Ribera. Quattro secoli di capolavori a Padova" con opere provenienti dalla Fondazione Roberto Longhi di Firenze. La mostra, che resterà aperta fino al 28 marzo del prossimo anno, ripercorre le tracce di un particolare itinerario culturale, quello intrapreso dal grande studioso e critico Roberto Longhi (1890-1970), una t[...]Continua a leggere

Corso di Ornamenti a marmorino
Fondazione Villa Fabris a Thiene. Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio
Corso di Ornamenti a marmorino

Dal 30 Novembre al 4 dicembre 2009 presso il Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio a Thiene, si svolgerà il corso di Ornamenti a marmorino tenuto dal Maestro stuccatore di Venezia Mario Fogliata. Il corso intensivo tecnico e pratico avrà una durata di 40 ore dal lunedì al venerdì. 

Il marmorino, l’intonaco a calce e polvere di marmo tirato a lucido, è noto fin dall’antichità. L’arricchimento degli intonaci a marmorino con prof[...]Continua a leggere

"La Pietà" di Tiziano Vecellio
Montaggio della cornice e movimentazione del dipinto nella Sala X delle Gallerie dell'Accademia

Il giorno 22 dicembre 2008 è stato eseguita la movimentazione del dipinto "La Pietà" di Tiziano Vecellio (Olio su tela, 378 x 374 cm), presente alle Gallerie dell'Accademia di Venezia in Sala X, al fine di ricollocare la grande cornice dorata che era stata rimossa per restauro. Il restauro conservativo della cornice è stato effettuato dal restauratore Thomas Nelson con il supporto tecnico di Giulio Bono e il supporto logistico dell'Uni.S.Ve. Srl; direttore dei lavori dott. Giulio Manieri Elia, Soprintendente la Dott.ssa Giovanna Nepi Scirè.

La ricoll[...]Continua a leggere

Convegno Calce 09
Convegno dal tema "Calce: materiale antico, idee nuove" a Genova
Convegno Calce 09

Il Forum Italiano Calce organizza a Genova, presso la Facoltà di Architettura, nei giorni 3 e 4 dicembre 2009, il convegno annuale sulla calce dal tema "Calce: materiale antico, idee nuove". Dalla lettura del corposo e interessantissimo programma del secondo convegno organizzato dal Forum, riteniamo che, avendo un pò di tempo a disposizione, valga la pena affrontare il viaggio per p[...]Continua a leggere

Corso di Stucco marmo
Fondazione Villa Fabris a Thiene. Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio
Corso di Stucco marmo
Dal 23 al 27 Novembre presso il Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio a Thiene, si svolgerà il corso di stucco marmo tenuto dallo stuccatore di Cremona Mauro Patrini. Il corso intensivo tecnico e pratico avrà una durata di 40 ore.
Lo stucco marmorizzato è uno dei materiali artigianali più appariscenti usati nella decorazione. Nasce dalle mani di abili artigiani che con gesso, colla e pigmenti creano una infinità di finti marmi colorati anche con tonalit&a[...]Continua a leggere
Cennino Cennini. Il libro dell'arte
Gli intonaci antichi raccontati nei trattati di architettura. terza parte
Cennino Cennini. Il libro dell'arte

Dal libro dell'arte di Cennino Cennini del 1437 estrapoliamo la terza di una serie di citazioni prese dai trattati antichi sulla composizione, lavorazione, qualità, tipologia e caratteristiche degli intonaci. Rileggendo queste ricette che troviamo nei trattati di architettura, vi proponiamo quelle che riteniamo più significative cercando indicazioni sull'uso e la preparazione di intonaci e malte con leganti aerei o idraulici: pensiamo infatti che mediante un confronto con queste fonti sia possibile approfondire le diverse tipologie di impasto e le varie tecniche esecutive[...]Continua a leggere

Marmorino tradizionale e finiture interne
Appartamento a Venezia
Marmorino tradizionale e finiture interne

Uni.S.Ve. ha realizzato nel 2009, su progetto dell'architetto Matteo Novarini dello Studio Venturini architetti associati, la ristrutturazione di un appartamento privato a Venezia, all'ultimo piano di un Palazzo che si affaccia sul Campo S.Angelo. Un attenzione particolare è stata richiesta dalla Direzione Lavori nella finitura delle sue superfici: su tutte le pareti, dal soggiorno ai bagni, è stato realizzato un intonaco liscio, il marmorino, come da tradizione veneziana, eseguito diretta[...]Continua a leggere

Pagina 15 di 18 < [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 ] > >>
  UNI.S.VE. S.r.l. - Unione Stuccatori Veneziani - PI 03802540272 - Dorsoduro 1149/A Venezia