CONSERVAZIONE
INTONACI DI TRADIZIONE
APPARATI DECORATIVI IN STUCCO
DECORAZIONE DI INTERNI
CONSULENZA TECNICA
INTERVENTI REALIZZATI
CONSERVAZIONE E RESTAURO
MARMORINI NATURALI TRADIZIONALI
STUCCHI E ORNATI
DECORAZIONI DI INTERNI
CHI SIAMO
CONTATTI
ATTIVITA’ FORMATIVE
OPPORTUNITA’ LAVORATIVE
CREDITS
Uni.S.Ve.
Unione Stuccatori Veneziani

Nella tradizione veneziana lo stuccatore era l'artigiano che, lavorando a fianco dell'architetto, degli scal- pellini, pittori, falegnami, terrazzieri e tappezzieri, realizzava le decorazioni e le finiture di ogni edificio. Unione Stuccatori Veneziani nasce nel 2001 come l'unione di un gruppo di artigiani - stuccatori, discepoli del maestro veneziano Mario Fogliata, con l'intento di sostenere e mantenere viva questa professione quasi dimenticata. Da qui la scelta netta di utilizzare solo i materiali e le tecniche della tradizione, scartando qualsiasi prodotto di derivazione industriale e premiscelato, ma non rinunciando alla ricerca e sperimentazione su materiali e tecniche tradizionali.
Oggi Uni.S.Ve. Srl è organizzata in tre sezioni, con specializzazioni e operatori specifici: la sezione stucchi e intonaci di tradizione, la sezione conservazione e restauro, la sezione decorazione d'interni.

Lo Stucco
Intonaco di tradizione

Il marmorino ha origini antichissime, già conosciuto dai greci, è molto diffuso nell’antica Roma: ad esso si riferiscono Vitruvio e Plinio, quando parlano di “albarium opus”, cioè stucco, intonaco bianco.
Lo stucco forte o marmorino sono composti da una miscela variabile di calce aerea stagionata e polveri di marmo che nelle mani dello stuccatore prende forma per diventare una superficie levigata simile al marmo, dipinta ad affresco, con decorazioni, fregi e fasce a rilievo, con stucchi, cornici, lesene ed elementi architettonici o figurativi.
La conoscenza dell’arte dello stucco e delle tecniche tradizionali di esecuzione di intonaci di calce, di affreschi, di marmorini e di decorazioni e fregi a rilevo è necessaria per affrontare correttamente la manutenzione, il restauro e la conservazione del patrimonio storico artistico.

Conservazione
Principio minimo intervento

La strategia progettuale di un intervento di restauro basato sul criterio del “minimo intervento”, su un oggetto o un edificio, mira alla conservazione e al massimo mantenimento della struttura e dei materiali originali che lo definiscono: tale principio vuole “facilitare la lettura” del manufatto oggetto di intervento. La Carta del Restauro del 1972 all’art. 4 recita, “s’intende per restauro qualsiasi intervento volto a mantenere in efficienza, a facilitare la lettura e a trasmettere integralmente al futuro le opere”.
Quindi uno degli obiettivi del restauro conservativo è quello di far leggere, se possibile, l’opera nelle sue diverse forme e in tutta la sua complessità, per comprendere la storia e il valore di cui è portatrice. Oltre alla conservazione, l’obiettivo diventa quello di svelare la natura dell’oggetto nelle sue fasi storiche, mostrandone le stratificazioni e le trasformazioni.


Collaborazioni
Artigiani a venezia

Abbiamo trasformato la nostra precedente homepage, in uno spazio dinamico che giorno dopo giorno cambia, si aggiorna e si arricchisce di nuovi contributi, esperienze, informazioni o proposte. Non è più una pagina solo nostra, ma anche di molti altri artigiani, restauratori, architetti e professionisti indipendenti, che condividono il nostro modo di pensare e operare e che lavorano nel territorio veneziano, a volte insieme a noi, in campi paralleli o simili al nostro. Queste pagine sono a disposizione per pubblicare altre esperienze, proposte o informazioni di artigiani e professionisti che anche se non conosciamo, affrontano temi o raccontano esperienze interessanti e vicine agli argomenti trattati in queste pagine.
Corso di Sbalzo
Fondazione Villa Fabris a Thiene. Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio
Corso di Sbalzo

Dal 16 al 27 Novembre presso il Centro Europeo per i Mestieri del patrimonio a Thiene, si svolgerà il corso di Sbalzo con forgiatura di attrezzi tenuto dal fabbro d’arte di Parigi, Michel Courtemanche. Il corso intensivo tecnico e pratico avrà una durata di 80 ore dal lunedì al venerdì per due settimane. 

Lo sbalzo dei metalli appartiene da sempre all’attività del fabbro. Come tecnica di formatura a freddo esige la stessa perizia e precisione del[...]Continua a leggere

Doratura a foglia d’oro
Nella decorazione d’interni e nel restauro
Doratura a foglia d’oro

La doratura è una tecnica ornamentale adottata fin dai tempi più antichi, mediante la quale molti artisti impreziosivano le loro opere, fondamentale e molto diffusa nell’arte e nell’architettura medievale, specie in quella bizantina, gotica e rinascimentale; l'oro costituiva per l’artista la base dell’opera donandole luminosità ed esaltandone i colori e gli elementi significativi da trasmettere allo spettatore.

Esistono varie tecniche di doratura: a guazzo, a missione, a mecca, ecc. le quali venivano molto spesso impiegate anche per [...]Continua a leggere

Visita al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze
Giovedì 29 ottobre 2009
Visita al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

La prima edizione del Salone Internazionale dell'Arte e del Restauro di Firenze, in corso fino a sabato 31 ottobre 2009, è cominciata oggi. Noi abbiamo visitato il Salone, curiosi e con qualche aspettativa e speranza in qualcosa di nuovo. Oltrepassato l'ingresso della bella ex Stazione Leopolda, dopo una rapida passeggiata di orientamento tra gli stand, ci si accorge che il salone è davvero piccolo&nb[...]Continua a leggere

Leonardo. L'Uomo Vitruviano fra arte e scienza
L'allestimento della mostra in corso fino al 10 gennaio 2010
Leonardo. L'Uomo Vitruviano fra arte e scienza
L'esposizione del disegno di Leonardo da Vinci raffigurante le proporzioni umane secondo i canoni antropometrici dell’architetto romano del II secolo d.C. Vitruvio, è iniziata il 10 ottobre 2009 nella sala XVII della Gallerie dell'Accademia a Venezia. E' una mostra costituita da un unico disegno, forse il più importante di Leonardo da Vinci. L'allestimento e il progetto grafico sono stati ideati e curati nella realizzazion[...]Continua a leggere
La calce aerea e la calce idrata
Gli intonaci della tradizione: i leganti aerei. seconda parte
La calce aerea e la calce idrata

L'intonaco è una miscela variabile di diversi elementi: i leganti, gli inerti (o aggregati), acqua ed eventuali additivi mescolati in opportune proporzioni e insieme stesi su superfici in un certo numero di strati. La composizione di un intonaco e le sue caratteristiche tipologiche e prestazionali sono date in primo luogo dal tipo di legante utilizzato per la preparazione dell'impasto. La calce aerea (o grassello di calce) e la calce idrata sono leganti aerei che si induriscono solo quando sono esposti all'aria e non quando sono immersi nell'acqua.
La calce aerea si ottiene da calc[...]Continua a leggere

Gaio Plinio Secondo. Storia Naturale
Gli intonaci antichi raccontati nei trattati di architettura. seconda parte
Gaio Plinio Secondo. Storia Naturale

Seconda di una serie di citazioni estrapolate dai trattati antichi sulla composizione, lavorazione, qualità, tipologia e caratteristiche degli intonaci e degli elementi che li compongono. Nei trattati di architettura, troviamo indicato ampiamente l'utilizzo degli intonaci e delle malte utilizzate in passato, sia con calci aeree, sia con leganti idraulici e diversi tipi di inerti; mediante un confronto di queste fonti e ricette cerchiamo di approfondire diverse tipologie di impasto e varie tecniche esecutive, dalle più banali e consolidate, fino a quelle più strane [...]Continua a leggere

Fronte della Gelateria Nico
Intervento di ripristino del prospetto della antica gelateria alle Zattere
Fronte della Gelateria Nico

Il prospetto della gelateria era rivestito in travertino, materiale ormai in cattive condizioni, con presenza di numerosi fori, stacchi e fratture; inoltre non era coerente con il prospetto ottocentesco della facciata nel suo complesso. Il progetto dell'architetto Giulio Zannier ha previsto la rimozione del travertino e la sua sostituzione in parte con un rivestimento in pietra d'Istria e in parte con intonaco. La pietra d'Istria, fornita dalla ditta Lamon marmi, è stata posata quasi fino all'architrave delle vetrine, come un abbassamento classico e al di sopra di essa abbiamo realiz[...]Continua a leggere

Ambientare
Sito web di progettazione e realizzazione di nuovi edifici in bioedilizia
Ambientare

Ambientare è un consorzio di professionisti ed aziende Padovano, alcuni dei quali conosciamo direttamente, che progetta e realizza edifici residenziali e commerciali, secondo i criteri della bioedilizia. Attualmente sono impegnati nella progettazione di un asilo nido all'Acquila, e parteciperanno dal 23 al 27 ottobre 2009 al Salone internazionale dell'ospitalità professionale.

A nostro parer[...]Continua a leggere

Pagina 16 di 18 << < [ 16 17 18 ] > 
  UNI.S.VE. S.r.l. - Unione Stuccatori Veneziani - PI 03802540272 - Dorsoduro 1149/A Venezia